Crea sito

La Rifondazione di Dune – Frank Herbert

La Rifondazione di Dune - Frank Herbert

Con La Rifondazione di Dune si chiude il ciclo ufficiale di Dune scritto da Frank Herbert, il sesto ed ultimo libro del ciclo scritto dal suo creatore, ma non la reale fine. L’autore aveva sicuramente intenzione di continuare il ciclo, ma ha lascito solo appunti ed idee riprese poi, come abbiamo già visto per i preludi e altri scritti, dal figlio Brian Herbert insieme a Kevin J. Anderson. La Rifondazione di Dune è stato pubblicato per la prima volta, con il nome originale di Chapterhouse Dune, nel 1985, per poi arrivare in Italia nel 1986.
 
La Rifondazione di Dune conclude molti degli eventi del ciclo, e del precedente capitolo, essendone ampiamente connesso. La storia riprende una decina di anni dopo gli eventi narrati nel precedente libro conclusosi con la distruzione di Dune (o Rakis) e la fuga dei superstiti che continuano ad essere i protagonisti anche di questo capitolo. Si approfondiscono le novità e alcune delle questioni viste in precedenza, ma allo stesso tempo non mancano nuovi interessanti dettagli e scoperte, non fondamentali, ma che arricchiscono ancora di più la nostra conoscenza dell’universo di Dune in generale e della nuova situazione in cui si trova l’intero Impero con il ritorno della Dispersione e l’arrivo delle Matres Onorate, ma anche qualcosina su cosa potrebbe esserci al di là dei confini che dividono l’Impero dallo spazio esterno da cui è ritornata Dispersione. Questo ovviamente ci apre nuovi interrogativi su tantissimi aspetti e sul futuro, sebbene si concludano molti degli eventi e si potrebbe benissimo trattare di un finale aperto appare anche come un perfetto inizio per molte altre storie. (altro…)

Gli eretici di Dune – Frank Herbert

Gli eretici di Dune Frank Herbert

Gli eretici di Dune è il quinto e penultimo libro del Ciclo di Dune di Frank Herbert, pubblicato per la prima volta nel 1984, a marzo nella sua versione originale e ad ottobre nella traduzione Italiana. Secondo il New York Times fu il 13° best seller tra i libri con copertina rigida usciti nel 1984. Ambientato 1500 anni dopo la conclusione del precedente capitolo in qualche modo ritorna alle origini della serie.
 
Chi ha letto tutti i libri del Ciclo di Dune sa che sebbene siano tutti ottimi libri, l’andamento è un po’ altalenante, e finisce piano piano col discostarsi da quelle caratteristiche che rendevano quasi magica l’ambientazione del primo Dune. Le casate principali in lotta tra loro, quelle minori, e le altre associazioni che hanno dei forti poteri in tutto l’impero via via perdono sempre più di importanza, facendo sparire buona parte di quegli intrighi di palazzo che caratterizzavano i primi libri. Lo stesso pianeta Dune, poi Arrakis e infine Rakis, viene stravolto e diviene irriconoscibile, così come il suo popolo, i Fremen, che perde via via il suo fascino insieme con le sue tradizioni. E infine il cambio radicale che subisce l’Impero e la sua società dopo un regno di 3500 anni da parte di Leto II, che è poi nel 4 libro l’ultimo legame rimasto con i personaggi che abbiamo amato nei 3 libri precedenti. (altro…)

Ebook Gratuiti per Affrontare la Pandemia

Ebook Gratuiti

Questa pandemia che ci sta costringendo a casa da più di un mese ci ricorda molto da vicino decine e decine di film, serie tv e romanzi fantascientifici, alcuni dai tratti catastrofici con pandemie che distruggono l’intera popolazione o che creano zombie e altre creature da affrontare, altri dai tratti più dispotici e politici, a tratti complottistici, dovuti alla forzata permanenza in casa, alla momentanea perdita di alcune delle libertà personali, ai controlli polizieschi e molto altro. Non bastava già il disagio di rimanere chiusi in casa, a volte senza avere nulla da fare, e gli infiniti scenari già visti in decine di opere di Sci-Fi e a volte horror, a questo si aggiungono le strampalate teorie dei complottari, dei negazionisti, dei no-vax, e di altri gruppi con ancora più tempo libero e tanta fantasia mal applicata, fomentati da una disinformazione dilagante, dalle informazioni contrastanti e confusionarie dovute ad un tempestivo intervento senza alcuna esperienza in merito (a se si fosse letto più fantascienza magari i vertici avrebbero saputo come agire!) e alle inevitabili fake-news di profittatori senza scrupoli.
 
La pandemia, come abbiamo visto già in molte opere di fantasia, alimenta le pulsioni peggiori e i lati migliori dell’essere umano, facendoci scoprire lati ignoti della società in cui viviamo. Ma non voglio dilungarmi su cose che apprendiamo giornalmente dai notiziari. Volevo concentrarmi sulla solidarietà che fortunatamente si diffonde giorno dopo giorno in ogni campo, dalle cose più importanti a quelle più futili, ma qui non mi occuperò di quelle più importanti, che apprezzo infinitamente, ma non sono propriamente in tema con il blog. Voglio invece citare quelle piccole azioni, che in molti stanno compiendo, per rendere, alle persone costrette in casa, più lieve la propria permanenza forzata. Piccole aziende e privati, così come le grandi multinazionali, stanno offrendo gratuitamente i loro prodotti e servizi. (altro…)

L’Imperatore-Dio di Dune – Frank Herbert

L'Imperatore-Dio di Dune Frank Herbert 620x50

L’Imperatore-Dio di Dune è il quarto libro della saga di Dune di Frank Herbert, pubblicato per la prima volta nel 1981 (ha praticamente la mia età) e visto che non trovo dati sulla prima pubblicazione Italiana presumo sia stato tradotto nello stesso anno (NDR la data di pubblicazione Italiana è giugno 1982). Pare inoltre che sia stato, in patria, l’11 libro più venduto nell’anno della sua pubblicazione.
 
L’Imperatore-Dio di Dune continua sì la saga di Dune, ma appare in qualche modo completamente differente dal resto della saga e sarà un punto di svolta nella trama che poi proseguirà negli altri 2 libri che concludono la serie. Le differenze sono notevoli seppure ci sia una continuità ed un evoluzione dell’intero universo di Dune, e questo ha creato reazioni discordanti tra i fan della serie e i lettori in generale, e indubbiamente non è tra i migliori libri della serie, ma è funzionale all’evoluzione di questa. Con veloci ricerche in rete potrete trovare pareri completamente differenti, c’è chi odia e chi ama il libro, chi lo critica aspramente e chi lo elogia, questo perché molti degli elementi amati nella serie qui cambiano, si evolvono e mutano in qualcosa di differente, che può essere interpretato come una cosa positiva, una naturale evoluzione, o come un qualcosa che stravolge totalmente tutto ciò che abbiamo amato di Dune, rendendolo così differente da ciò che abbiamo amato. (altro…)

Arma Infero: Il Risveglio del Pagan – Fabio Carta

Arma Infero: Il Risveglio del Pagan

Arma Infero: Il Risveglio del Pagan è il terzo capitolo della complessa ed avvincente saga creata da Fabio Carta, incentrata sullo Zodion e la sua evoluzione oltre che sui principali protagonisti della storia narrata, Karan e Lakon. Come per i precedenti due capitoli (Arma Infero: Il Mastro di Forgia e Arma Infero: I Cieli di Muareb) il tono è epico con rimandi alla cavalleria e alle sue regole, che nei primi due capitoli è viva e presente, ma che finisce quasi con lo scomparire in questo ultimo volume a causa dell’evoluzione della guerra e dell’introduzione di armi più moderne e devastanti. Forse il solo Karan rimane legato a quelle regole, rimpiangendole e sentendosi sempre più un estraneo del suo tempo e del suo mondo, Muareb. Non mancano però neologismi e termini tecnici accurati che ci spiegano il funzionamento delle tecnologie e degli armamenti che vedremo utilizzare in battaglia.
 
Arma Infero è un ciclo i cui capitoli non possono essere letti individualmente e di cui dovrebbe uscire almeno un quarto volume, ma conoscendo Fabio Carta e il suo stile, non sarebbe da escludere che possano essere anche di più. In questo terzo capitolo siamo in una fase un po’ stantia della guerra che oramai imperversa su quasi tutto Muareb. Solo il ritorno di Karan e Lakon può forse sbloccare la situazione, ma ci vorrà tempo. La guerra ha cambiato molto di quello che Karan ricordava del suo mondo, tra situazioni geopolitiche cambiate e sempre più complesse, con la nobiltà e la cavalleria quasi del tutto sfasciate, oltre al suolo stesso del pianeta bombardato da decine di armi nucleari, avvelenato e distrutto al punto da modificarne la geografia. (altro…)

L’incensiere – Valerio Dalla Ragione

L’incensiere – Valerio Dalla Ragione

Mi è stato proposto, ormai fin troppo tempo fa, di leggere L’incensiere di Valerio Dalla Ragione, ma avendo avuto come al solito un lungo periodo molto impegnato ho ritardato prima di molto l’inizio del libro, poi ho impiegato molto a leggerlo ed infine sono trascorsi alcuni mesi per scriverne le mie impressioni. Inizialmente ho deciso di posticipare un po’ per non scrivere troppo a caldo, poi il tempo si è allungato immensamente a causa di svariati motivi, ma come sempre i punti base da trattare li avevo già decisi.
 
Scegliere di cosa parlare e di come parlarne è stato molto difficile, ritengo L’incensiere un libro un po’ anomalo, che si presta a parecchi pareri contrastanti come è facile intuire facendo qualche breve ricerca su google. Pare che chiunque abbia letto e deciso di parlare poi del libro abbia un’idea propria e discordante con le altre, focalizzandosi chi su un aspetto chi su un altro, passando da pareri negativi a pareri positivi, rendendo anche difficili a chi volesse comprare e leggere il libro farsi un idea chiara di cosa aspettarsi.
 
Sarò sincero da subito, io mi accodo a coloro i quali hanno espresso un parere negativo, L’incensiere non mi è piaciuto particolarmente, e non ha sicuramente quegli elementi che mi fanno piacere un libro. Questo è uno dei motivi per cui l’ho letto lentamente e per cui ho costantemente desiderato di finirlo, arrivare alle ultime pagine sperando che almeno concludendolo avrei capito qualcosa in più, ma così non è stato. L’incensiere è un libro per lo più nebbioso e vago, pochi approfondimenti, molti avvenimenti, tantissimi elementi solo accennati che non riescono a dare un chiaro quadro di insieme a ciò che si sta leggendo, né alla storia né del mondo in cui è ambientato. (altro…)