Crea sito

Ebook Gratuiti per Affrontare la Pandemia

Ebook Gratuiti

Questa pandemia che ci sta costringendo a casa da più di un mese ci ricorda molto da vicino decine e decine di film, serie tv e romanzi fantascientifici, alcuni dai tratti catastrofici con pandemie che distruggono l’intera popolazione o che creano zombie e altre creature da affrontare, altri dai tratti più dispotici e politici, a tratti complottistici, dovuti alla forzata permanenza in casa, alla momentanea perdita di alcune delle libertà personali, ai controlli polizieschi e molto altro. Non bastava già il disagio di rimanere chiusi in casa, a volte senza avere nulla da fare, e gli infiniti scenari già visti in decine di opere di Sci-Fi e a volte horror, a questo si aggiungono le strampalate teorie dei complottari, dei negazionisti, dei no-vax, e di altri gruppi con ancora più tempo libero e tanta fantasia mal applicata, fomentati da una disinformazione dilagante, dalle informazioni contrastanti e confusionarie dovute ad un tempestivo intervento senza alcuna esperienza in merito (a se si fosse letto più fantascienza magari i vertici avrebbero saputo come agire!) e alle inevitabili fake-news di profittatori senza scrupoli.
 
La pandemia, come abbiamo visto già in molte opere di fantasia, alimenta le pulsioni peggiori e i lati migliori dell’essere umano, facendoci scoprire lati ignoti della società in cui viviamo. Ma non voglio dilungarmi su cose che apprendiamo giornalmente dai notiziari. Volevo concentrarmi sulla solidarietà che fortunatamente si diffonde giorno dopo giorno in ogni campo, dalle cose più importanti a quelle più futili, ma qui non mi occuperò di quelle più importanti, che apprezzo infinitamente, ma non sono propriamente in tema con il blog. Voglio invece citare quelle piccole azioni, che in molti stanno compiendo, per rendere, alle persone costrette in casa, più lieve la propria permanenza forzata. Piccole aziende e privati, così come le grandi multinazionali, stanno offrendo gratuitamente i loro prodotti e servizi. (altro…)

Arma Infero: Il Risveglio del Pagan – Fabio Carta

Arma Infero: Il Risveglio del Pagan

Arma Infero: Il Risveglio del Pagan è il terzo capitolo della complessa ed avvincente saga creata da Fabio Carta, incentrata sullo Zodion e la sua evoluzione oltre che sui principali protagonisti della storia narrata, Karan e Lakon. Come per i precedenti due capitoli (Arma Infero: Il Mastro di Forgia e Arma Infero: I Cieli di Muareb) il tono è epico con rimandi alla cavalleria e alle sue regole, che nei primi due capitoli è viva e presente, ma che finisce quasi con lo scomparire in questo ultimo volume a causa dell’evoluzione della guerra e dell’introduzione di armi più moderne e devastanti. Forse il solo Karan rimane legato a quelle regole, rimpiangendole e sentendosi sempre più un estraneo del suo tempo e del suo mondo, Muareb. Non mancano però neologismi e termini tecnici accurati che ci spiegano il funzionamento delle tecnologie e degli armamenti che vedremo utilizzare in battaglia.
 
Arma Infero è un ciclo i cui capitoli non possono essere letti individualmente e di cui dovrebbe uscire almeno un quarto volume, ma conoscendo Fabio Carta e il suo stile, non sarebbe da escludere che possano essere anche di più. In questo terzo capitolo siamo in una fase un po’ stantia della guerra che oramai imperversa su quasi tutto Muareb. Solo il ritorno di Karan e Lakon può forse sbloccare la situazione, ma ci vorrà tempo. La guerra ha cambiato molto di quello che Karan ricordava del suo mondo, tra situazioni geopolitiche cambiate e sempre più complesse, con la nobiltà e la cavalleria quasi del tutto sfasciate, oltre al suolo stesso del pianeta bombardato da decine di armi nucleari, avvelenato e distrutto al punto da modificarne la geografia. (altro…)

Nirvana – Film

Nirvana

Ricordo quando anni fa vidi per la prima volta il trailer in TV di Nirvana, non mi attirò per nulla, a dire il vero in quel periodo non seguivo molto la cinematografia, non amavo molto i film e la fantascienza preferivo leggerla, e ne leggevo moltissima, molto più di ora, anche se vorrei riprendere i vecchi ritmi. Nirvana è un film del 1997, non ricordavo fosse così vecchio, all’epoca avevo circa 15 anni, ed ero abituato a fantascienza di ben altro livello, e anche se non amavo molto i film avevo visto moltissime delle pietre miliari dello sci-fi che mi attiravano molto di più del trailer di Nirvana.
 
Probabilmente tutto dipende anche dai miei gusti e dal maggiore feeling per la carta stampata rispetto alla cellulosa, ma malgrado il mio disinteresse, all’epoca si faceva un grande parlare del film, e se ne è parlato a lungo, lasciandomi così negli anni una certa curiosità al riguardo. È capitato poi di recente di parlare per caso del film e di decidere di vederlo in compagnia, decisione dovuta anche alla mia recente passione per i film (non poi così enorme) in particolare per quelli vecchi e non troppo di successo, ripescando vecchi classici o anche recuperando qualche lacuna. Nirvana ormai lo si può considerare un vecchio classico, con i suoi 20 anni d’eta, ed è anche una mia lacuna, oltre a rappresentare un caso raro o forse unico per tutta una serie di motivi. (altro…)

Hermanos – Alessandro Bogani, Edoardo Pozzoli

Hermanos 620x50

Quando mi è stato proposto di leggere Hermanos di Alessandro Bogani ed Edoardo Pozzoli non sapevo davvero cosa aspettarmi, un western? Non avevo mai letto un western, non so neanche quanto sia diffuso come genere letterario, ma la cosa mi ha molto incuriosito. Mi sono tornati ricordi di infanzia, quando mi capitava di vederne spesso in tv, avendo un genitore appassionato, e mi sono chiesto anche quanto potesse avere a che fare con questo blog, con la fantascienza o il fantasy, e mi sono tornati altri ricordi, i manga e gli anime, in primis Trigun che è fantascienza, steampunk e western, poi le storie di fantascienza usano che elementi western, Firefly, Westworld il film e la nuova serie, e poi se il fantasy si basa sul medioevo, lo steampunk sull’800 vittoriano, il genere western sulla conquista dell’America, non può far parte del fantastico come contenitore più ampio di tutti questi generi? Sì, e quindi non è fuori luogo su questo blog.
 
Ammetto (come troppo spesso ultimamente) che ho finito il libro già da un po’ di tempo, ma avevo già ben chiaro i punti interessanti di cui vale la pena parlare. Prima di cominciare a leggerlo ero un po’ scettico, ma più andavo avanti con la lettura più rimanevo positivamente colpito. Si tratta di autori giovani e alle prime armi, ma che sembrano avere le idee ben chiare, sullo scrivere, sul genere western e i luoghi in cui ambientano il proprio romanzo. (altro…)

Arma Infero: I Cieli di Muareb – Fabio Carta

Arma Infero: I Cieli di Muareb

Ad un anno di distanza circa dalla pubblicazione del primo capitolo della serie, Arma Infero: Il Mastro di Forgia, Fabio Carta pubblica il secondo e penultimo romanzo del ciclo, Arma Infero: I Cieli di Muareb. Come il primo anche il secondo volume è un enorme tomo di 700 pagine circa, perché trattandosi di un ebook il numero effettivo di pagine dipende da numerosi fattori, sul mio ebook reader ad esempio diventano più di 1500 pagine, un numero a cui raramente arrivano la maggior parte dei libri che ho letto, e questo è già un indizio di quanto all’autore piaccia scrivere storie voluminose e ricche di avvenimenti e dettagli, anche se, possiamo dire, si tratta sempre di un autore emergente, ha scelto di cominciare la sua carriera in grande stile partendo da pubblicazioni “importanti”.
 
Forse ormai è anche sbagliato crederlo un autore emergente, il suo debutto è andato molto bene con il primo volume di Arma Infero, e ha anche qualche collaborazione all’attivo, ed è a tutti gli effetti un nome ormai noto nella comunità Italiana di Fantascienza. Come già detto nel mio precedente post riguardante il suo primo libro (che potete leggere qui per approfondire meglio) è appassionato di Fantascienza, storia e medioevo in particolare, e il suo ciclo di romanzi è senz’altro il frutto dei suoi studi e delle sue passioni, che rendono l’ambientazione, la politica, e le varie strutture sociali del decadente Muareb, molto verosimili e accurate, il tutto poi è condito con moltissimi dettagli tecnici, che spiegano le varie tecnologie in modo minuzioso e preciso. (altro…)

The Order of Guardians: L’Ombra del Male – Marco Ternavasio

The Order of  Guaridians l'Ombra del Male 620x50

Mi è stato proposto di leggere The Order of Guardians: L’Ombra del Male di Marco Ternavisio, a propormelo è stata la stessa Inspired Digital Publishing dopo aver parlato di loro in una mia precedente recenzioni di un altro loro libro, Arma Infero: Il Mastro di Forgia. Ho finito già da qualche tempo la lettura di The Order of Guardians: L’Ombra del Male, ma come mio solito tra impegni e altro ho dovuto rimandare l’articolo, ma avevo già idea di cosa dire e ho raccolto ulteriori informazioni in proposito, oltre a dedicare un po’ di tempo a rifletterci su.
 
Devo ammettere che il libro in se è strano ed ho voluto riorganizzare per bene le idee. L’autore è molto giovane ed alle prime armi, nella breve biografia fornitami, e leggibile anche sul libro e sul sito della Inspired Digital Publishing, si dice che il progetto è nato quando era giovane ed insieme con amici appassionati di fantasy che volevano ricreare un proprio mondo. Dopo anni il progetto abbandonato è stato ripreso ed espanso ed è cominciata la vera e propria stesura del romanzo che voleva essere una cosa strettamente personale, ma Marco Ternavisio si sarebbe fatto convincere a pubblicare la sua storia dopo essere stato spronato da amici e parenti. Dopo un periodo di autopubblicazione sarebbe stato notato dalla Inspireddp che ha deciso di pubblicare in forma digitale il suo racconto. Non vorrei sbagliarmi ma questo è quello che ho estrapolato dalle mie ricerche online. (altro…)